Collaborazione tra agenzie immobiliari, il perchè dovrebbe importarti

Collaborazione tra agenzie immobiliari, il perchè dovrebbe importarti

Da proprietari immobiliari volenti o dolenti ci dobbiamo confrontare con gli agenti immobiliari. Pur non essendoci legge che impongono il transare tramite agenti immobiliari, le locazioni di una certa importanza e le vendite di appartamenti che non siano medio-piccoli sono, almeno a livello della città di Milano, intermediate dalle agenzie immobiliari. A meno di non disporre di persone delegate allo scopo all'interno della propria struttura e' a nostro parere folle mettersi a locare un, diciamo, 300mq in centro, sia esso residenza o ufficio, o a vendere un immobile che sia sopra i 120-150 mq.

Le agenzie sono sempre presenti sul mercato e quindi hanno, se serie, un database esistenti di clienti e sopratutto ci possono dare una relativa trasparenza sui prezzi di transazione, cosa a livello italiano non e' ancora disposto per legge.

 

Quando si ha a che fare con un'agenzia immobiliare i due parametri che si hanno di fronte di discussione, o meglio tre, che sono i seguenti:

  • esclusiva o non esclusiva

  • durata dell'incarico

  • ammontare delle provvigioni in caso di conclusione positiva dell'affare

 

Per il proprietario, l'ideale e' non concedere alcun mandato, non firmare nulla e tirare sul prezzo di agenzia quando questa porta un cliente interessato ad un prezzo che riteniamo interessante MA, purtroppo le cose non vanno mai bene per chi ha questa impostazione.

Non concedendo formale mandato ad una specifica agenzia, nessuno ci investe realmente tempo e soldi, il bene viene proposto da tutti e da nessuno e il caos informativo relativo a prezzo, metrature e condizioni dell'affare fanno si' che una potenziale chiusura dello stesso si allontani nel tempo. Tutte questo si aggiunge poi al dover interfacciarsi con una pluralità di mediatori, seri e non, comparando magari compratori reali dell'uno con semplice chiacchiere del secondo.

 

Il modo migliore per noi invece di “usare” le agenzie immobiliari e' il seguente: fare scouting di 4-5 agenzie di cui si hanno positive referenze o che vediamo proporre diversi immobili simili al nostro sui principali portali immobiliari. Scegliere tra queste quella che ci “convince di piu'”, concedendo alla stessa un mandato in esclusiva in cambio di un alleggerimento delle nostre provvigioni, ad esempio dal 3% al 2%. La cosa che pero', assolutamente, bisogna sincerarsi e' che a fronte dell'accordo provvigionale firmato con noi, l'agenzia sia disposta a “collaborare” con altre agenzie immobiliari che dovessero avere clienti interessati all'acquisto o alla locazione. Di fatto se l'agenzia A ottiene il mandato dal venditore, e l'agenzia B porta il cliente che acquista il bene, la prima si rivarra' sul solo venditore per le proprie spettanze, mentre la seconda verra' pagata dal compratore.

 

Avendo a che fare con agenzie che collaborano e che danno adeguata pubblicità all'immobile, avremo la certezza di non correre il rischio di avere scelto l'agenzia “sbagliata”, ovvero un intermediario che magari non tratta quel genere di immobile e che ce lo blocca di fato per l'intero periodo del mandato concessogli.

 

Gli agenti immobiliari, se in gamba ed onesti, sono dei validissimi ausili alla nostra attività immobiliare, impariamo a collaborare con loro nel modo piu' costruttivo.

 

Come sempre, per domande o chiairifcazioni, scriveteci a info@housingmilan.com

PPC Italy: agenzia immobiliare a Milano. Immobili in vendita e in locazione