#INVESTIMENTI

Affitti commerciali: meno

Affitti commerciali: meno "emozioni" e più numeri

Non è un caso che gli intermediari immobiliari che si occupano di residenziale, come la maggiori delle reti in franchising, siano poco o per nulla attive nel commerciale. Nel trattare, sopratutto in locazione, un immobile comemrciale contano molto più i numeri che le "emozioni", la ciarlataneria sta a zero, lo spieghiamo per bene in questo post.

Vista Duomo: del come ti frego il forestiero

Vista Duomo: del come ti frego il forestiero

Passeggiando alcuni mesi fa in pieno centro con un amico ci siamo resi conto che un vecchio ufficio, anni'60 del centro a pochi passi dal Duomo è stato trasformato in residenziale e venduto a prezzi folli a compratori stranieri. Bravissimo chi ha fatto l'operazione, meno bravi quelli che  si ritrovano case che nella migliore delle ipotesi dovranno rivendere a metà prezzo.

Dell'inutilità del property finding in Italia

Dell'inutilità del property finding in Italia

Dopo che negli ultimi 2 anni ci hanno chiesto, nostre conoscenti, per la quinta volta se appoggiavamo la loro decisione di diventare "property finder", abbiamo pensato che per non dover ripertere per la sesta volta cosa pensiamo di questa professione in Italia fosse meglio scriverci un post sopra. Spoiler alert: lasciate perdere, non andate da nessuna parte. 

La qualità paga, sopratutto in tempi di crisi

La qualità paga, sopratutto in tempi di crisi

Il titolo del presente post sembra di una banalità allucinante, è chiaro che in un periodo di crisi come quello che stiamo attraversando, la qualità di un bene immobiliare salva in parte dalla cadua verticale della domanda e dall'incertezza che ormai contraddistingue tutti gli ambiti economici. Cessa però di essere banale quando il motivo per cui abbiamo pensato di scriverlo è che pensavamo che fosse la location, e non la qualità, delle abitazioni che

Antidoti contro i fuffaguru: selection bias

Antidoti contro i fuffaguru: selection bias

Purtroppo internet e le poche o nulla barriere all'ingresso che caratterizzano questo mezzo di comunicazione, consentono a molti improvvisati venditori di certezze, che noi amiamo definire scherzosamente "fuffaguru" di mostrarsi per molto di più di quello che in realtà sono, ovvero dei ciaparatt (detto a' la milanese). Iniziamo con questo post una serie di riflessioni con la finalità di servire da antidoti per non cadere nelle loro trappole fatte di finte certezze.

Co-living con avvocati al seguito

Co-living con avvocati al seguito

Negli ultimi 6 mesi abbiamo avuto a che fare più volte, durante la nostra attività di locazione di piccoli appartamenti a Milano, con persone che uscivano da appartamenti parcellizzati in singole camere - il cosidetto co-living, dicendoci che la conclusione aveva portato con sè cause legali alla società di gestione. Alla quinta persona che ci ha fatto cenno di una situazione di questo genere, ci siamo permessi di dedicare un post al tema, cercando di indagare il pe

L'affare immobiliare che non va mai bene

L'affare immobiliare che non va mai bene

Una delle principali cos che un'agenzia immobiliare che si dedichi alle vendite di immobili riceve sono le richieste da parte di clienti "investitori" di trovare loro l' "affare". A volte si sentono alcuni di questi personaggi lamentarsi del fatto che raramente vengono richiamati dai broker a cui si rivolgono, in questo post spieghiamo alcune delle motivazioni di questo scarso interesse nei loro confronti.

Del dividere ciò che non ha senso sia diviso

Del dividere ciò che non ha senso sia diviso

Siamo spesso attivi, come operatori immobiliari attivi sopratutto nelle locazioni, nel convincere i proprietari di grandi immobili a frazionare gli stessi in modo da migliorarne il rendimento percentuale e facilitarne la gestione. Un paio di casi recenti ci hanno pero' mostrato che molti architetti sfruttano questa tendenza di mercato per "portarsi a casa del lavoro" non dando alcun valore aggiunto al loro cliente proprietario: frazionano di fatto quello che va già bene così e c

Proptech: una veloce disamina

Proptech: una veloce disamina

Si sente sempre più spesso parlare di "proptech", il termine nato dall'unione di property - immobile e techonoly. Con questo termine si vogliono, al pari del più sviluppato fintech (inerente questo al mondo della finanza), connotare tutte quelle iniziative imprenditoriali che tramite un utilizzo innovativo e massivo della tecnologia vogliono "cambiare" il mercato immobiliare come lo conosciamo noi oggi. In questo post vi diciamo cosa ne pensiamo. 

Questa casa non è un hotel

Questa casa non è un hotel

Negli ultimi anni, al netto della recente esperienza Covid che pare mettere tutto in discussione sul settore turistico almeno nel breve periodo, si è fatto un gran parlare della "sete" di hotel che le grande catene internazionali hanno in Italia, quello che vogliamo fare in questo post è charire quale sia il tipo di immobile che fa "gola" a questi operatori.

L'amatore ... che ti rovina la vita

L'amatore ... che ti rovina la vita

Il personaggio più ricercato nel mondo immobiliare, da sempre, è "l'amatore" ... colui che si innamora di una casa e per essa è disposto a pagare qualsiasi cifra. Quale proprietario di immobile in locazione o venditore non vorrebbe trovare una persona cosi'?!? ... Beh potrebbe non essere una gran fortuna trovarlo, spieghiamo perchè nel post

Frazionamenti con cambiamento di destinazione d'uso... esperienza recente

Frazionamenti con cambiamento di destinazione d'uso... esperienza recente

Grazie all'apertura di questo blog ci arrivano molte richieste di "aiuto" da parte di investitori, italiani e stranieri, nel trovare immobili da mettere a reddito a Milano che siano prezzati ad un livello a cui sia "intelligente" investire. Questo post è dedicato ad una metodologia di scouting di opportunità e di sviluppo delle stesse che utilizziamo spesso per trovare operazioni a clienti che possano andare oltre il singolo appartamentino.